Vino è…Beneficenza
Vino è…Beneficenza
Vinoè
Vinoè
In collaborazione con F.I.S.A.R.
In collaborazione con F.I.S.A.R.
Rivista Il Sommelier
Rivista Il Sommelier

Rivista Il Sommelier n. 4 - 2016

Nuovo Shop on line
Nuovo Shop on line
Tesseramento 2017
Tesseramento 2017
MINICORSI
Minicorsi
Comitato Decennale Veronelli
Comitato Decennale Veronelli
APP FISAR DOCG
APP FISAR DOCG
Ultimi post

Cene Galeotte al Carcere di Volterra con la Delegazione Storica di Volterra in primo piano!

Cene Galeotte 2015Ultimo appuntamento con l'edizione in corso della Cene Galeotte quello in programma Venerdì 26 Giugno, una serata davvero speciale che chiude la lunga maratona di solidarietà al Carcere di Volterra avviata lo scorso settembre: a guidare i detenuti ai fornelli sarà infatti Filippo La Mantia firma fra le più conosciute ed apprezzate del panorama ristorativo nazionale, per una serata che amplificherà la sua valenza sociale grazie alla presenza di una delegazione del UNHCR – Alto Commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite, ente a cui verrà devoluto l'incasso della cena .

Palermitano DOC, fotoreporter di cronaca per tanti anni in Sicilia, dal 2001 Filippo La Mantia (nella fotografia) ha intrapreso la via dei fornelli in maniera professionale dando sfogo a una passione coltivata a lungo dietro le quinte. la mantia
Fra i suoi cavalli di battaglia, piatti che lo hanno accompagnato fin dagli inizi del suo viaggio nell'universo ristorativo, la Caponata di melanzane ed il Cous Cous, immancabili capisaldi della cena che verrà servita al carcere di Volterra: protagonisti più attivi che mai saranno i detenuti, che si occuperanno della preparazione delle altre portate dando vita ad un menu da gustare fino all'ultimo boccone!

Ad accompagnarlo i vini offerti dal Podere La Regola di Riparbella (PI), una delle aziende più dinamiche e interessanti del territorio, con una dolce appendice grazie al Vin Santo offerto dalle Cantine Leonardo di Vinci (FI); il tutto affiancato dagli extra vergini della Montalbano Agricola di Lamporecchio (PT).

Le Cene Galeotte sono possibili grazie all’intervento di Unicoop Firenze, che oltre a fornire le materie prime assume i detenuti retribuendoli regolarmente. Il progetto è realizzato con la collaborazione del Ministero della Giustizia e la Direzione della Casa di Reclusione di Volterra.

Un ruolo fondamentale è inoltre ricoperto dalla Delegazione Storica di Volterra, che è partner del progetto e si occupa sia della selezione delle aziende vinicole, sia del servizio dei vini ai tavoli.

Per informazioni: www.cenegaleotte.it  / fonte Studio Umami

 

Ufficio Stampa Nazionale FISAR

 

 

Share to Facebook
Share to Google Plus